L’accordo welfare sottoscritto dalla RSU il 21 dicembre 2018 non è pienamente soddisfacente, ma rappresenta almeno un inizio, perché siamo riusciti a imporre alla Parte pubblica, volente o nolente, alcuni punti a tutela del personale:

  1. estensione del contributo per trasporto casa-lavoro a tutto il personale
  2. Mantenimento dei Regolamenti per i contributi ai servizi educativi e per i benefici economici (che si volevano abrogare)
  3. Costituzione di un tavolo tecnico sul futuro “paniere” di servizi Welfare, in attesa anche dell’avvio dell’assicurazione sanitaria (ancora teorica).

Restiamo ancora in attesa dell’avvio della polizza sanitaria a favore di tutto il personale tecnico e amministrativo, ma intanto abbiamo almeno avviato un dialogo che porteremo avanti nel 2019 insieme a tutto il personale tecnico e amministrativo.